News/eventi/bandi Archives - Comuni Termali Ancot

News/eventi/bandi

  • Home
  • News/eventi/bandi
Dott. Rapetti Enrico – Responsabile comunicazione A.N.CO.T.

Attività e obiettivi A.N.CO.T.

2 Ottobre 2019
ANCOT: Proposta di progetto per lo sviluppo e alla promozione Comuni Termali

Prorogato a tutto il 28 febbraio il termine per inviare la manifestazione d’interesse
MANIFESTAZIONE DI INTERESSE

Proposta di progetto per l’avvio di un’azione a regia A.N.Co.T, finalizzata allo sviluppo e alla promozione dei Comuni termali

A.N.Co.T. sostiene e organizza la costruzione di un progetto di livello nazionale volto allo sviluppo dei Comuni termali italiani, attraverso il MIGLIORAMENTO DELLE INFRASTRUTTURE E DEI SERVIZI DI NATURA PUBBLICA A SUPPORTO DEL TURISMO TERMALE.

Il progetto si affianca all’iniziativa, anch’essa di livello nazionale, promossa da Federterme e Confindustria per la riqualificazione dell’offerta (stabilimenti e ricettività connessa) da parte degli operatori termali, attualmente in fase di candidatura presso il Ministero dello Sviluppo Economico e Invitalia, sullo strumento dell’Accordo di Sviluppo (art. 9 bis del D.M. 9 dicembre 2014)

Il progetto proposto da A.N.Co.T. prevede la predisposizione di dossier tecnico-descrittivi di rappresentazione delle necessità e delle ipotesi di investimento dei Comuni coinvolti, per la loro presentazione alle autorità regionali e nazionali competenti, ai fini dell’attivazione di specifici percorsi di finanza di progetto, di tipo negoziato o a valere su strumenti finanziari disponibili nella programmazione vigente.

A.N.Co.T. ha deciso di prorogare a tutto il 28 febbraio 2019 il termine per inviare la manifestazione d’interesse che segnala l’intenzione dell’Ente di partecipare al progetto, a fronte dell’alto numero di manifestazioni già raccolte.

In allegato il Modello Manifstazione d’interessi e i dettagli del progetto.

Files allegati:
Adesione-non-vincolante-ANCOT.doc

20 Febbraio 2019
NUOVI BENEFICI FISCALI PER IL SETTORE TERMALE. Art bonus, tax credit valido anche per le terme

“Nuovi benefici fiscali per il settore termale.
Art bonus, tax credit valido anche per le terme”

Roma 19 dicembre 2017 – La Commissione Bilancio della Camera ha approvato l’emendamento dei deputati Edoardo Fanucci e Vanessa Camani che ha incluso le strutture termali tra i beneficiari del tax credit, che il decreto sull’Art bonus aveva inizialmente previsto per la riqualificazione solo delle strutture alberghiere.
Gli stabilimenti termali potranno beneficiare di una detrazione fiscale pari al 65%, fino ad un massimo di 200 mila euro, anche per la realizzazione di piscine termali e per l’acquisizione di attrezzature e apparecchiature necessarie per lo svolgimento di attività termali.
Con questo intervento le imprese termali potranno utilizzare un importante incentivo fiscale per riqualificare le proprie strutture alberghiere, gli stabilimenti e le attrezzature strumentali alle prestazioni termali, potendo così contare su uno strumento in più per poter competere in maniera vincente sui nuovi mercati. Si tratta di un fondamentale segnale di attenzione di Governo e Parlamento nei confronti di un settore strategico per il turismo italiano.
Il Presidente di ANCOT Franca Roso esprime soddisfazione per questo importante traguardo, ricordando come ANCOT in occasione degli incontri avuti nei mesi scorsi con i rappresentanti istituzionali ed in audizione della X Commissione presso la Camera dei Deputati abbia sottolineato e ribadito “la necessità di porre attenzione delle ricadute sui territori e quanto sia importante la collaborazione degli Enti territoriali e locali – che trovano in ANCOT l’associazione rappresentativa – anche in virtù del protocollo d’intesa sottoscritto nel mese di ottobre con Federterme, per rilanciare e salvaguardare tutto il settore termale a lavorare in sinergia con le Istituzioni e tutti coloro che, a vario titolo, si occupano del settore termale”.
Le terme, oltre che presidi sanitari, rappresentano anche un importante segmento dell’offerta turistica di qualità diffuse su moltissimi territori (180 Comuni con stabilimenti termali e oltre 300 stabilimenti, con circa 360mila posti letto).

Files allegati:
Comunicato stampa tax credit terme 21.12.2017.pdf

21 Dicembre 2017
QUALITA’ DEL SISTEMA SANITARIO ITALIANO – TURISMO E ATTRATTIVITA’ DEI TERRIOTORI

QUALITA’ DEL SISTEMA SANITARIO ITALIANO – TURISMO E ATTRATTIVITA’ DEI TERRIOTORI

A.N.CO.T. presente all’evento organizzato dal Ministero degli Affari Esteri e dal Ministero della Salute – Roma 4 ottobre 2017 – Farnesina
La Presidente Franca Roso ha preso parte a questa importante iniziativa, che ha visto la presenza del Ministro Alfano e dei più importanti esperti della salute e del turismo. I temi che saranno trattati riguarderanno il progetto “Healty in Italy” e “Gli strumenti per lo sviluppo del turismo sanitario e medicale”.
E’ stata questa l’occasione per ribadire la valenza delle cure termali e la loro evidenza scientifica, grazie anche alla rinnovata collaborazione di A.N.CO.T. con il Prof. Fraioli, Coordinatore della Scuola di Specializzazione in Medicina Termale – Sapienza Università di Roma e fra l’altro Componente del “Tavolo Tecnico sul Termalismo” del Ministero della Salute anno 2016.
Presente anche Massimo Tedeschi Past President di ANCOT.

Al riguardo, il ministro degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, Angelino Alfano, ha dichiarato: “L’Italia è per Bloomberg il Paese più sano al mondo e al primo posto per la qualità della vita. E quali sono le ragioni di questo primato se non il vivere all’Italiana, il sistema sanitario, le sani abitudini alimentari, la bellezza storica e paesaggistica da cui siamo circondati? Facendo squadra presentiamo per la prima volta in maniera integrata la qualità del sistema sanitario e la ricchezza culturale e turistica dei nostri territori, uno sforzo di sistema che vede al fianco del Ministero degli Esteri il Dicastero della Salute e quello dei Beni e delle Attivi Culturali e del Turismo, le Regioni, l’ENIT e una serie di prestigiose e qualificate strutture sanitarie pubbliche e private. Puntando su questo settore, l’Italia, secondo i più recenti studi, potrebbe registrare un incremento del fatturato della filiera della salute di oltre 5 miliardi di euro l’anno”.

L’evento è aperto dal Ministro degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale Angelino Alfano. Intervengono, tra gli altri, Giovanni Lolli, Vice Presidente della Conferenza delle Regioni e delle Province Autonome, Mariadonata Bellentani, Direttore del Piano Sanitario Nazionale del Ministero della Salute e Francesco Palumbo, Direttore Generale per il turismo del MIBACT.

3 Novembre 2017
INVITALIA FactorYmpresa Turismo – Terme – Bando Sviluppo progetti

E’ on line la call mirata a stimolare lo sviluppo di progetti imprenditoriali innovativi nella filiera turistica, sul tema delle “ Terme”. Acqua e dintorni: dallo stabilimento al territorio.

Si tratta di un’occasione di sviluppo per le aziende turistiche del territorio, ma anche un’opportunità per creare nuove imprese e nuova occupazione.
Startup, imprese e team di persone che vogliono creare o sviluppare un’impresa o anche costruire aggregazioni di imprese potranno ricevere servizi di mentoring partecipando all’Accelerathon che si terrà il 21 e 22 novembre 2017.
Tutte le informazioni per partecipare sono sul sito: http://www.factorympresa.invitalia.it/factory-turismo/le-sfide/terme.
La call rientra nel programma FactorYmpresa Turismo, un percorso di accelerazione per le startup e le imprese promosso dal Ministero dei Beni e Attività Culturali e del Turismo e gestito da Invitalia. La call “Terme ” è aperta fino alle ore 12 del 7 novembre 2017.

2 Novembre 2017
BENVENUTO AD ARTA TERME NUOVO SOCIO ANCOT

BENVENUTO IN ANCOT !

Il Comune di Arta Terme (Udine) è tra i nuovi Soci di ANCOT, così come deliberato dall’Assemblea dei Soci lo scorso 21 settemre a Roma presso la sede di ANCI.
Salgono così a 50 i Comuni Termali aderenti all’Associazione, che in questi ultimi anni si sono raddoppiati.

Arta Terme, centro di oltre 2000 abitanti, è conosciuta fin dall’antichità per la presenza di una fonte di acque sulfuree. Arta Terme oggi ospita un rinomato centro termale specializzato in trattamenti della salute e del benessere.

Le acque termali delle Terme di Arta Terme sgorgano dalla Fonte Pudia alla temperatura di 9°C e con una portata di 100 litri al minuto. La fonte deve il suo nome ai Romani (Fons Putens, fonte puzzolente) per il caratteristico odore dato dalla forte presenza di zolfo.

Sono principalmente acque solfuree, bicarbonato calciche, minerali, solfate, alcalino-terrose, magnesiache.

2 Novembre 2017
ANCOT PATROCINA: HUB TURISMO TERME & BENESSERE 2017 Milano 20-22 settembre

Comunicato stampa

Con il PATROCINIO di ANCOT

Ad HUB TURISMO – TERME & BENESSERE

Si parla di longevità e prevenzione una nuova mission per Terme e Spa

20-22 settembre 2017 Centro Congressi -Palazzo delle Stelline Milano

“Oggi si stanno trovando nuovi parametri per la parola invecchiare . Le moderne tecnologie aprono spiragli verso longevità insperate, come riuscire ad affrontare la ridefinizione anagrafica della società senza
pesare sul bilancio comune? La parola chiave è prevenzione e benessere inteso come equilibrio psicofisico. In questo scenario la ridefinizione della mission di Terme e Spa diventa cruciale e questo sarà
uno dei temi centrali della manifestazione” dice Cinzia Galletto, giornalista esperta di Turismo del benessere e concept designer dell’evento Hub Turismo Terme & Benessere organizzato a Milano da Rete
System Srl.
Un evento interamente dedicato al Turismo del benessere: l’appuntamento è fissato dal 20 al 22 settembre 2017 al Palazzo delle Stelline di Milano. Si tratta di una tre giorni focalizzata su un mercato che merita attenzione per i numeri che registra sia nel contesto europeo sia in quello italiano.

L’evento con il patrocinio di Federterme, dell’Ancot (Associazione dei Comuni Temali), dell’ European Historic Thermal Town Association, di Luiss Business School, si svilupperà fra incontri e conferenze che vedranno protagonisti i principali gruppi termali italiani ed esteri, gli hotel con spa, i Wellness Resort e i diversi attori del Turismo del benessere.
La manifestazione sarà articolata in grandi aree tematiche: un’area espositiva dedicata all’eccellenza delle destinazioni termali e turistiche, sale conferenze per business meeting a disposizione degli espositori,
workshop e corsi di aggiornamento rivolti a spa manager e all’industria del benessere, laboratori tematici rivolti agli ambiti specifici della comunicazione e al marketing di Terme e Spa.

Files allegati:
Comunicato-stampa-n.5-Hub-Turimo.pdf

6 Settembre 2017
IL BENEVENUTO AL COMUNE DI SARDARA, NUOVO SOCIO ANCOT

BENVENUTO IN ANCOT !
Il Comune di Sardara (Medio Campidano) è tra i nuovi Soci di ANCOT, così come deliberato dal Consiglio Direttivo lo scorso 21 luglio a Roma presso la sede di ANCI.
Salgono così a 50 i Comuni Termali aderenti all’Associazione, che in questi ultimi anni si sono raddoppiati.

Sardara, centro di oltre 4000 abitanti, è uno dei più importanti degli oltre venti paesi della nuova provincia del Medio Campidano. Il suo centro storico, ricco di fascino ed estremamente evocativo, ci riporta indietro nel tempo; qui si ritrovano alcune delle architetture tipiche del Campidano meglio conservate e valorizzate in assoluto. Le strade, linde ed ordinate, acciottolate o lastricate, restituiscono atmosfere d’altri tempi. Storicamente appartenente alla curatoria di Bonorzuli, si caratterizza per la presenza del castello di Monreale, sulla collina omonima, per lo stabilimento di acque termali sulle antiche thermae romane, per il complesso nuragico-fenicio-punico di Sant’Anastasia nel centro dell’abitato.

L’acqua medica Aquae Neapolitanae
Uscendo dalla periferia nord-occidentale di Sardara e passando attraverso la SS 131, una strada porta in località Santa Maria de is Acquas, presso il santuario omonimo. In questa piccola vallata circondata da nuraghi e attraversata dal Rio Sacer, sgorgano cinque sorgenti termominerarie, che la resero luogo sacro per le qualità taumaturgiche delle acque. È l’area delle antiche Aquae Neapolitanae, (II-I sec, a.C) tappa della via Òthoca-Kàralis, ricordata da Tolomeo e nell’Itinerarium Antoninii. La zona fu interessata dall’insediamento umano nell’eneolitico (ceramiche di cultura Monte Claro dal nuraghe Arigau) e nel periodo nuragico. In età romana le acque termali vennero utilizzate a scopo terapeutico con l’edificazione di un grande complesso che costituiva il fulcro delle Aquae Neapolitanae. Accanto alle Thermae i Romani edificarono un tempio nel quale veneravano le loro divinità (più in là con la diffusione del cristianesimo gli antichi culti pagani furono sostituiti dalla venerazione della Vergine delle Acque). I materiali di scavo, rinvenuti a più riprese, documentano la continuità dell’insediamento e della frequentazione delle terme a scopo terapeutico per tutta l’antichità. Nel medioevo Villa Abbas era frequentata dai giudici d’Arborea che risiedevano periodicamente nel castello di Monreale (Ugone II frequentava lo stabilimento termale di Sàrdara per curare la gotta). Alla fine dell’800 Filippo Birocchi realizzò un attrezzato stabilimento termale, modernissimo per quei tempi, che inglobò i resti delle antiche terme. Dello stabilimento romano sono ora distinguibile una vasca quadrata e fondamenta di vari edifici. Una planimetria delle strutture romane cancellate dalle moderne terme è collocata nell’edificio.

http://www.comune.sardara.vs.it

26 Luglio 2017
ANCOT PATROCINA IL WORLD WATER DAY DI ASSOCIAZIONE ITALIANA DI TECNICA IDROTERMALE A PISA

WORLD WATER DAY 2017

PISA PALAZZO GAMBACORTI 22 MARZO 2017

L’ASSOCIAZIONE ITALIANA DI TECNICA IDROTERMALE, PRESIEDUTA DAL DR. FRANCESCO RUSSO, HA ORGANIZZATO UN CONVEGNO in occasione della GIORNATA MONDIALE DELL’ACQUA 2017,ANCHE CON IL PATROCINIO DI ANCOT.

L’ONU-UNRIC-Bruxelles ha ufficialmente concesso alla suddetta manifestazione l’onore di essere riconosciuta nel prestigioso ambito degli “OBIETTIVI PER LO SVILUPPO SOSTENIBILE – 6 ACQUA PULITA E IGIENE”, indicati e promossi dall’ONU.

Il programma prevede una serie di qualificati interventi inerenti la tematica indicata quest’anno dall’ONU: “WASTEWATER”.

Presiede i lavori Francesco Russo (Presidente Associazione Italiana di Tecnica Idrotermale)

Registrazione 8.30 – 9.00 dei partecipanti
9.00 – 9.50 Saluti delle Autorità

I S e s s i o n e (moderatori: F. Russo, F. Bosco)

9.50 – 10.10 SIGNIFICATO DELLA GIORNATA MONDIALE DELL’ACQUA – F. Bosco (ONU-UNICRI)

10.10 – 10.30 GLI SCARICHI DELLE ACQUE REFLUE ED I CORPI RECETTORI. QUADRO NORMATIVO – L. Giovannelli (già Coordinatore Commissione Regionale ARPAT “Tutela della Risorsa Idrica”)

10.30 – 10.50 QUALITÀ DEI REFLUI OLTRE LE NORME DI LEGGE? U. Mura (Dip. di Biologia dell’Università di Pisa)

11.00 – 11.20 Coffee break

II S e s s i o n e (moderatori: F. Russo, F. Bosco)

11.30 – 11.50 LA DEPURAZIONE DEI REFLUI CONCIARI: PROCESSI E SINERGIE PER UNA MAGGIORE SOSTENIBILITÀ AMBIENTALE – G. Mori (Direttore Tecnico del Consorzio CUOIODEPUR SpA)

11.50 – 12.10 ELEMENTI DI ANALISI DI RISCHIO IN TEMA DI ACQUA E SALUTE – E. Veschetti (Dip. Ambiente e Salute, Istituto Superiore di Sanità)

12.10 – 12.30 QUALITÀ DELL’ACQUA E SVILUPPO SOSTENIBILE R. Salerno (Global Health International Advisors)

12.30 – 13.00 Considerazioni finali e saluti di chiusura lavori

F. Russo
Presidente A.I.T.I.
COMITATO ORGANIZZATORE E COORDINAMENTO SCIENTIFICO
R. Del Monaco (A.I.T.I.)
M. Matteoli (Presidente CUOIODEPUR)
M. Gesi (Prorettore Università di Pisa)
A. Liquori O’Neil (ONU-UNICRI)
D. Masala (Università degli Studi di Cassino)
I. Musilli (Acqua & Terme Fiuggi SpA – A.I.T.I.)
A. Nannipieri (Presidente Rotary Club Pisa A. Pacinotti)
M. Pardòn (PAHO-WHO, Pan-American Health Organization)
F. Mantelli (A.I.T.I.)
D. Salvati (Protocol Academy)
R. Salerno (GHIA, Global Health International Advisors)

Files allegati:
WWD 2017_locandina finale_red.pdf

22 Marzo 2017
PRESIDENTE ANCOT: DIMORE STORICHE E TERME PER IL TURISMO ITALIANO

Dimore storiche e terme insieme per il turismo italiano
Acqui Terme – Le dimore e residenze storiche e le terme italiane insieme come sistema di attrazione del turismo internazionale.

Se ne è arlato durante la sontuosa inaugurazione di Villa Ottolenghi Wedekind di Acqui Terme che è tornata agli antichi fasti grazie all’impegno del proprietario Vittorio Invernizzi patron del gruppo Lurisia.

La villa, voluta dai coniugi i conti Arturo Ottolenghi ed Herta Wedekind, vuole tornare ad essere il punto di attrazione e di riferimento per gli eventi che gravitano intorno alla città termale di Acqui.

Proprio nel corso dell’evento di inaugurazione, al quale ha preso parte anche il sindaco Enrico Silvio Bertero, è stato annunciato che la villa sarà la cornice del meeting sul turismo termale in Italia programmato dal prossimo 30 settembre al 1 ottobre.

Ad annunciarlo Franca Roso attuale vice sindaco di Acqui Terme e presidente di Ancot l’associazione dei comuni termali italiani, Ivan Drogo Inglese presidente di Assocastelli e il consigliere regionale del Piemonte Massimo Berutti.

Quattro i temi che verranno approfonditi nella due giorni: i centri termali come poli di attrazione turistica nei territori, la promozione del sistema termale italiano nei mercati internazionali, la sinergia tra il sistema termale e il sistema dell’ospitalità e i soggetti che investono nel settore termale.

Fonte: MyCastle.it

21 Marzo 2017
Indietro