News/eventi/bandi Archives - Pagina 4 di 5 - Comuni Termali Ancot

News/eventi/bandi

SALSOMAGGIORE / BANGKOK E RITORNO Cinque giornate alla scoperta del tesoro di Galileo Chini

La Thailandia che non ti aspetti tra le colline di Salsomaggiore Terme

SALSOMAGGIORE / BANGKOK E RITORNO
Cinque giornate alla scoperta del tesoro di Galileo Chini

Nel 1911 Galileo Chini fu chiamato in Siam, al Palazzo Reale di Bangkok, per occuparsi della decorazione della Sala del Trono. Al suo ritorno in Italia, l‘oriente in cui si era immerso, riaffiorò nella sua opera. Salsomaggiore custodisce all’interno dello splendido palazzo Berzieri, nelle stesse vie della città e nei saloni delle feste dell’ex Grand Hôtel des Thermes, le suggestioni esotiche della significativa esperienza artistica maturata a Bangkok dal Chini, che le declina attraverso un linguaggio di matrice liberty-decò, con lo scopo di esaltare l’acqua termale, tesoro di Salsomaggiore.

5 febbraio, Salsomaggiore Terme – In occasione del rientro a Salsomaggiore Terme delle ceramiche di Galileo Chini, esposte a Bangkok lo scorso settembre all’interno della mostra “Jewels of decoration”, la città sarà sede di una cinque giorni di omaggio all’artista che l’ha resa celebre a livello internazionale. L’evento dal titolo “Salsomaggiore/Bangkok e ritorno” si svolgerà nei principali luoghi di interesse della città da mercoledì 12 a domenica 16 febbraio.

Per l’occasione sarà Ospite d’Onore della manifestazione all’Ambasciatore di Thailandia in Italia S.E. Surapit Kirtiputra che aprirà i lavori del convegno inaugurale, in programma mercoledì 12 febbraio alle 16 all’interno delle Terme Berzieri, organizzato e coordinato dalla storica dell’arte Maurizia Bonatti Bacchini, massima esperta dell’opera del Chini a Salsomaggiore Terme.

“C’è un forte bisogno di riposizionare l’immagine di Salsomaggiore Terme a livello nazionale ed internazionale.- ha dichiarato l’Assessore Elena Francani – Con questa cinque giorni di omaggio a Galileo Chini facciamo un primo passo in questa direzione, mostrando il nostro patrimonio fatto di arte, benessere e cultura. Abbiamo voluto coinvolgere diversi attori del territorio per sottolineare quanto la collaborazione tra amministrazione, scuole, associazioni e operatori locali sia fondamentale per concretizzare un rilancio di cui tutti sentono la necessità.”

“C’è un forte bisogno di riposizionare l’immagine di Salsomaggiore Terme a livello nazionale ed internazionale.- ha dichiarato l’Assessore Elena Francani – Con questa cinque giorni di omaggio a Galileo Chini facciamo un primo passo in questa direzione, mostrando il nostro patrimonio fatto di arte, benessere e cultura. Abbiamo voluto coinvolgere diversi attori del territorio per sottolineare quanto la collaborazione tra amministrazione, scuole, associazioni e operatori locali sia fondamentale per concretizzare un rilancio di cui tutti sentono la necessità.”

Files allegati:
Programma Salsomaggiore Terme – Bangkok e ritorno.docx

6 Febbraio 2014
Ancot, la “prima” di Claudio «Sinergia con Federterme»

Ancot, la “prima” di Claudio «Sinergia con Federterme»

ABANO TERME. La scorsa settimana si è svolto il primo consiglio direttivo dell’Ancot – l’Associazione nazionale dei Comuni termali – nella sede romana di Federterme. È stato il battesimo per Luca Claudio, la sua prima volta nel delicato ruolo di presidente. «Abbiamo voluto iniziare un percorso di collaborazione fra le due associazioni (Ancot e Federterme, appunto, ndc) che devono per forza operare unite se vogliamo portare a casa risultati concreti», spiega il sindaco di Abano, tirando le somme della prima seduta. «È stato importante stabilire che da questo momento anche Ancot sarà presente ai tavoli nazionali ai quali viene invitata Federterme e viceversa. Federterme rappresenta l’imprenditoria termale, quindi la parte privatistica all’interno dello sviluppo termale e turistico, Ancot rappresenta invece la parte pubblica, istituzionale, dove siedono i sindaci in rappresentanza dei Comuni termali. Nel corso dell’assemblea è stata evidenziata la necessità che riunioni e direttivi debbano tenersi perlopiù a Roma, luogo geograficamente raggiungibile sia dai rappresentanti dei Comuni del nord che di quelli del sud. Alla riunione del direttivo abbiamo avuto il piacere di ospitare anche il direttore generale di Ehtta (European historic thermal towns association), della quale Ancot fa parte, Michel Thomas Penette. Ad Ehhta a breve aderiranno anche i Comuni di Abano e Montegrotto dopo l’esame delle candidature», aggiunge Claudio. «È già partita una campagna informativa sull’attività di Ancot e rivolta a tutti i 150 comuni termali d’Italia ed alcuni di essi hanno già risposto iscrivendosi. È in partenza inoltre un’altra missiva con la quale chiederemo a tutti i Comuni di far pervenire un report sui danni subiti a seguito del maltempo dei giorni scorsi, dopodiché chiederò un incontro con il presidente del consiglio Matteo Renzi, nell’auspicio di trovare finalmente ascolto. Abbiamo toccato gli argomenti contributi europei e sgravio fiscale. Inoltre si è stabilito che il marchio dell’Ancot e il link di riferimento venga apportato sulla carta intestata di tutti i Comuni termali associati e sui relativi siti internet».(f.fr.)

Files allegati:
Articolo Il Mattino di Padova 26.02.2014.pdf

2 Febbraio 2014
Il Sindaco di Abano Terme Luca Claudio nuovo Presidente ANCOT

I COMUNI TERMALI IN ASSEMBLEA A CHIANCIANO TERME

I Comuni Termali, dalla Sicilia al Trentino Alto – Adige, riaffermano l’importanza del termalismo italiano alla luce della nuova Direttiva UE ed eleggono il Sindaco di Abano Terme Luca Claudio nuovo Presidente ANCOT

Chianciano Terme, Siena (10 dicembre 2013) – Nella Sala del Consiglio del Municipio di Chianciano Terme, sede legale dell’associazione, si è svolta l’Assemblea Ordinaria dell’ANCOT – Associazione Nazionale Comuni Termali, guidata da Massimo Tedeschi, presidente uscente, già Sindaco di Salsomaggiore Terme, alla presenza di Sindaci e Assessori delle stazioni termali nazionali più importanti.

Hanno partecipato, oltre al Sindaco Chianciano Terme Gabriella Ferranti, i rappresentanti degli altri Comuni storici fondatori Abano Terme con il Sindaco Luca e l’Assessore Claudio Benatelli, Montecatini Terme (Sindaco Giuseppe Bellandi), Acqui Terme con l’Assessore Franca Roso. Presenti anche il Comune di Alì Terme, Montevago, Stenico Terme di Comano, Montegrotto Terme, Viterbo, Battaglia Terme, Termini Imerse, Montepulciano, Bagno di Romagna, Rapolano Terme.

Il Sindaco di Chianciano Terme ribadisce “l’importanza di questa Assemblea e dei temi trattati dalla proposta di ANCOT a Federterme della Federazione Termale Italiana al rilancio del sistema termale che punta all’integrazione tra salute,turismo e territorio”.

Alla conclusione dei lavori è stata effettuata una visita alle piscine termali Theia, da poco inaugurate, e, nel salone delle Terme di Chianciano S.p.A., è stato rivolto un conviviale saluto di ringraziamento al Presidente uscente Massimo Tedeschi e di buon lavoro al neoeletto Luca Claudio, sindaco di Abano Terme, che ha dichiarato: “Ringrazio i colleghi per la fiducia che mi è stata accordata ed assicuro il mio massimo impegno per la difesa ed il rilancio del termalismo italiano. Ritengo che l’applicazione della Direttiva Europea sulla libera circolazione anche degli utenti termali costituisca una sfida per il mondo termale italiano, che potrà contare su un mercato dieci volte più vasto, che può essere vinta e creare così condizioni di favore per il nostro turismo”- ricordando che il Decreto Legislativo di attuazione della Direttiva europea è stato approvato dal Consiglio di Ministri non più tardi di una settimana fa.

Foto da sinistra: Riccardo Falcone, Carmelo Sparacino (Consiglieri comunali Alì Terme), Calogero Impastato (Sindaco Montevago), Lorenzo Grasso (Presidente Consiglio Comunale Alì Terme), Franca Roso (Vice Sindaco Acqui Terme), Luca Claudio ( Sindaco Abano Terme), Gabriella Ferranti (Sindaco di Chianciano Terme), Claudio Benatelli (Assessore alle Terme Abano Terme), Nadia Serafini (Presidente CdA Terme di Comano).

11 Dicembre 2013
Assemblea dei Soci – Chianciano Terme 10 dicembre 2013

E’ stata convocata l’Assemblea ordinaria dei Soci per il giorno martedì 10 dicembre 2013 alle ore 16.30 presso la Sala del Consiglio Comunale a Chianciano Terme in via Solferino n. 3.

Fra i punti all’Ordine del Giorno:

* la proposta di costituzione della Federazione Termale Italiana;

* l’ attività EHTTA, di cui ANCOT è socia;

* la domanda di adesione del Comune di Predoi (BZ);

*ed il rinnovo delle cariche sociali (Presidente e Consiglio Direttivo)

Files allegati:
Come Arrivare ANCOT Assemblea 10.12.2013.pdf

22 Novembre 2013
DUE SOCI ANCOT, MONTECATINI TERME ALLA PRESIDENZA E ACQUI TERME ALLA SEGRETERIA ELETTI DA EHTTA

DUE SOCI ANCOT, MONTECATINI TERME ALLA PRESIDENZA E ACQUI TERME ALLA SEGRETERIA, ELETTI DAI COMUNI TERMALI EUROPEI DI EHTTA

Le città storiche termali europee, da Baden Baden, Vichy, Bath fino a Budapest e Karlovy Vary, nell’Assemblea Generale odierna hanno eletto come nuovi Presidente il Sindaco di Montecatini Terme e il Segretario l’Assessore al Turismo di Acqui Terme

Royat, Francia (15 novembre 2013) – Nel Salone dello storico Hôtel Best Western Princesse Flore a Royat si è svolta l’Assemblea Generale di EHTTA – European Historic Thermal Town Association, guidata dal Presidente uscente Cristian Corne,Vice Sindaco di Vichy, alla presenza dei Sindaci e degli Assessori delle stazioni termali più importanti a livello europeo e delle Associazioni che ne fanno parte come la stessa ANCOT.

L’Assemblea ha oggi eletto come nuovo Presidente Giuseppe Bellandi, Sindaco di Montecatini Terme e Socio ANCOT e come nuovo Segretario dell’Associazione Franca Roso, Assessore alle partecipate del Comune di Acqui Terme e anch’esso Socio ANCOT.

Ai nuovi eletti le più vive congratulazioni e l’augurio di buona lavoro da parte di ANCOT.

In allegato il discorso d’insedimento del neo Presidente Giuseppe Bellandi

Files allegati:
Speech Bellandi_IT.pdf

15 Novembre 2013
SALUTE: VERSO ACCORDO PER EROGAZIONI PRESTAZIONI TERMALI 2013-2015

SALUTE: VERSO ACCORDO PER EROGAZIONI PRESTAZIONI TERMALI 2013-2015
SERVE PASSAGGIO IN STATO-REGIONI

Roma, 7 nov. – (Adnkronos) Si va verso l’accordo nazionale per le erogazioni per le prestazioni termali per il triennio 2013-2015. Oggi se ne e’ discusso nella Conferenza delle Regioni, alla presenza del Presidente di Federterme, Costanzo Jannotti Pecci. “Ora attendiamo che l’accordo si completi in Conferenza Stato-Regioni. La trattativa e’ stata lunga e approfondita e riteniamo non ci siano problemi”, ha sottolineato Jannotti Pecci spiegando che la bozza di intesa prevede “per le prestazioni termali assicurate dal Ssn un aumento del 3 per cento della contribuzione statale”. “Con i tempi che corrono e’ un buon risultato”, ha aggiunto il presidente ricordando che poi bisognerà discutere anche del tema di una banca dati e della figura dell’operatore termale.

7 Novembre 2013
43° Congresso Nazionale dell’AITI ” Il Termalismo Italiano alla prova europea – Fiuggi 25-26 ottobre

IL TERMALISMO ITALIANO ALLA PROVA EUROPEA
Questo è il titolo del 43° Congresso nazionale dell’Associazione Italiana Tecnica Idrotermale A.I.T.I. Che si terrà a Fiuggi il 25-26 ottobre prossimi e a cui presenzierà il Presidente dell’Associazione dei Comuni termali ANCOT, Massimo Tedeschi.

Quali benefici e come si può standardizzare l’applicazione del fango termale? Si può associare alla terapia riabilitativa in ambito termale anche tecnologie complementari, come la robotica? Come si integra il sistema termale col territorio? Il mondo termale è pronto alla prova europea, cui viene chiamato con l’applicazione della direttiva che permette le cure transfrontaliere ai cittadini europei? Questi, alcuni dei quesiti che verranno portati in discussione. Temi di grande attualità per il mondo termale che da anni cerca una sua precisa e riconosciuta collocazione nell’ambito della cura e della riabilitazione. Si parlerà quindi della ricerca sui benefici e sull’applicazione standardizzata del fango termale euganeo, ma anche di riabilitazione in ambito termale insieme a tecnologie complementari come la robotica; di normative e di relazioni internazionali legate all’assistenza sanitaria del SSN e l’Europa. Interverranno illustri relatori e docenti universitari dell’Università di Pisa, medici termalisti, professori di bioingegneria, oltre che membri del Comitato scientifico di A.I.T.I. , il Direttore scientifico del Centro Studi Termali Pietro d’Abano.

La seconda giornata di lavori, dedicata proprio alla Direttiva Comunitaria sull’assistenza sanitaria transfrontaliera, cui parteciperà il il Vicepresidente della Commissione europea On.le Antonio Tajani, si concluderà con una tavola rotonda, moderata dal Senatore Sergio Zavoli che coinvolgerà anche il Presidente di ANCOT sul tema delle opportunità e delle sinergie che si apriranno con l’applicazione della Direttiva UE.

IN ALLEGATO IL PROGRAMMA DETTAGLIATO DEL 43MO CONGRESSO NAZIONALE A.I.T.I.

Files allegati:
43° Congr Naz AITI_programma_reduced.pdf

10 Ottobre 2013
Convegno internazionale LE NUOVE FRONTIERE DEL SISTEMA SANITARIO EUROPEO

LE NUOVE FRONTIERE DEL SISTEMA SANITARIO EUROPEO
L’applicazione della Direttiva UE 2011/24 sui diritti dei pazienti all’assistenza transfrontaliera nella medicina tradizionale e in quella termale 19 ottobre 2013 Palazzo delle Terme Levico Terme (TN).

Patrocinato anche da ANCOT, si terrà il 19 ottobre 2013, presso il Palazzo delle Terme di Levico (Trento), il Convegno internazionale sulla libertà di circolazione dei pazienti nei paesi europei in conseguenza della ormai prossima entrata in vigore della Direttiva U.E. 2011/24 che sancisce il diritto dei cittadini europei ad avvalersi dei diversi sistemi sanitari nazionali godendo in forma diretta delle stesse prestazioni sanitarie garantite dai singoli stati di appartenenza.

La Direttiva stabiliva la scadenza del 25 ottobre 2013 per l’adeguamento delle legislazioni dei singoli stati della comunità europea per rendere efficace tale diritto. Il Convegno prevede una serie di relazioni e tavole rotonde che metteranno a confronto la situazione dei sistemi sanitari europei ed italiani e farà il punto sullo stato di attuazione della Direttiva.

In allegato il programma del Convegno

Files allegati:
CASAMUNDO API.pdf
depl_OMTHterme_ok – 7 definitivo.pdf

23 Settembre 2013
On. Cenni: “Terme: bene l’impegno del governo, ma la promozione da sola non basta”

La deputata, Susanna Cenni, commenta la risposta alla sua interrogazione per il rilancio del termalismo
“Sono soddisfatta solo in parte della risposta ricevuta oggi dalla sottosegretaria Simonetta Giordani, alla mia interrogazione sul rilancio del settore termale.

Monitoreremo con attenzione il lavoro del Governo affinché gli impegni presi siano rispettati, consapevoli che solo con misure di sostegno concrete e con un adeguamento complessivo delle norme potremo aiutare le tante piccole realtà e i grandi sistemi termali che rappresentano una preziosa risorsa per la salute e il benessere dei cittadini, prima ancora che per l’economia di molti territori”. Con queste parole Susanna Cenni, parlamentare senese del Pd, commenta la risposta alla sua interrogazione da parte del Governo oggi, mercoledì 18 settembre, nella X° commissione Attività Produttive.

“Mi ritengo solo parzialmente soddisfatta della risposta – continua Susanna Cenni – perché credo che al settore termale non siano sufficienti alcuni impegni sul Piano Promozionale, e abbia bisogno di misure ben più forti di quelle annunciate dal Governo. Accogliamo positivamente l’impegno per la promozione del settore all’estero e il lavoro per integrare gli sforzi del Ministero delle Attività produttive e di quello della Salute, ma credo che il comparto termale italiano, fatto sia da piccole realtà che da grandi città termali, oggi abbia bisogno di una risposta integrata e più determinata da parte del Governo.
Penso, solo per fare alcuni esempi, a misure di sostegno per gli investimenti e il rilancio delle strutture ricettive e alla rete commerciale; penso alle opportunità legate alla direttiva europea che apre alla libera fruizione transfrontaliera le cure termali. Queste sono alcune delle possibili sfere di intervento che oggi sarebbero necessarie, e su questo continueremo a sollecitare il lavoro del Governo”.

“La ricchezza termale del nostro Paese ha ancora potenzialità di crescita, ma dobbiamo crederci – conclude Cenni – e scommetterci guardando alla realtà che abbiamo. anche per questo continuerò, insieme ai colleghi parlamentari, il lavoro per aggiornare la legge 323 del 2000 sul riordino del settore termale ed adeguare le norme oggi vigore, augurandomi che, insieme al mondo delle imprese ed alle istituzioni impegnate da anni, si riesca a sollecitare una svolta complessiva ed integrata da parte del Governo”.

20 Settembre 2013
Indietro