Il Sindaco di Abano Terme Luca Claudio nuovo Presidente ANCOT - Comuni Termali Ancot

Il Sindaco di Abano Terme Luca Claudio nuovo Presidente ANCOT

Il Sindaco di Abano Terme Luca Claudio nuovo Presidente ANCOT

I COMUNI TERMALI IN ASSEMBLEA A CHIANCIANO TERME

I Comuni Termali, dalla Sicilia al Trentino Alto – Adige, riaffermano l’importanza del termalismo italiano alla luce della nuova Direttiva UE ed eleggono il Sindaco di Abano Terme Luca Claudio nuovo Presidente ANCOT

Chianciano Terme, Siena (10 dicembre 2013) – Nella Sala del Consiglio del Municipio di Chianciano Terme, sede legale dell’associazione, si è svolta l’Assemblea Ordinaria dell’ANCOT – Associazione Nazionale Comuni Termali, guidata da Massimo Tedeschi, presidente uscente, già Sindaco di Salsomaggiore Terme, alla presenza di Sindaci e Assessori delle stazioni termali nazionali più importanti.

Hanno partecipato, oltre al Sindaco Chianciano Terme Gabriella Ferranti, i rappresentanti degli altri Comuni storici fondatori Abano Terme con il Sindaco Luca e l’Assessore Claudio Benatelli, Montecatini Terme (Sindaco Giuseppe Bellandi), Acqui Terme con l’Assessore Franca Roso. Presenti anche il Comune di Alì Terme, Montevago, Stenico Terme di Comano, Montegrotto Terme, Viterbo, Battaglia Terme, Termini Imerse, Montepulciano, Bagno di Romagna, Rapolano Terme.

Il Sindaco di Chianciano Terme ribadisce “l’importanza di questa Assemblea e dei temi trattati dalla proposta di ANCOT a Federterme della Federazione Termale Italiana al rilancio del sistema termale che punta all’integrazione tra salute,turismo e territorio”.

Alla conclusione dei lavori è stata effettuata una visita alle piscine termali Theia, da poco inaugurate, e, nel salone delle Terme di Chianciano S.p.A., è stato rivolto un conviviale saluto di ringraziamento al Presidente uscente Massimo Tedeschi e di buon lavoro al neoeletto Luca Claudio, sindaco di Abano Terme, che ha dichiarato: “Ringrazio i colleghi per la fiducia che mi è stata accordata ed assicuro il mio massimo impegno per la difesa ed il rilancio del termalismo italiano. Ritengo che l’applicazione della Direttiva Europea sulla libera circolazione anche degli utenti termali costituisca una sfida per il mondo termale italiano, che potrà contare su un mercato dieci volte più vasto, che può essere vinta e creare così condizioni di favore per il nostro turismo”- ricordando che il Decreto Legislativo di attuazione della Direttiva europea è stato approvato dal Consiglio di Ministri non più tardi di una settimana fa.

Foto da sinistra: Riccardo Falcone, Carmelo Sparacino (Consiglieri comunali Alì Terme), Calogero Impastato (Sindaco Montevago), Lorenzo Grasso (Presidente Consiglio Comunale Alì Terme), Franca Roso (Vice Sindaco Acqui Terme), Luca Claudio ( Sindaco Abano Terme), Gabriella Ferranti (Sindaco di Chianciano Terme), Claudio Benatelli (Assessore alle Terme Abano Terme), Nadia Serafini (Presidente CdA Terme di Comano).

11 Dicembre 2013
Commenti

Comments are closed here.

Indietro