Acqua termale spray: tutte le novità delle Terme di Comano - Comuni Termali Ancot

Acqua termale spray: tutte le novità delle Terme di Comano

Acqua termale spray: tutte le novità delle Terme di Comano

Grazie alle proprietà miracolose dell’acqua delle Terme di Comano, si dà il via alle tante e nuove attività di Natural Wellness

Ritmi lenti, boschi, vallate, fiumi, laghetti alpini, passeggiate, piatti tipici, calici di vino, cultura e tradizioni. L’elenco potrebbe essere molto più lungo, se si parla di una delle regioni italiani più vocate alla natura quale è il Trentino, perla nel cuore delle Alpi italiane. Settembre è uno dei mesi migliori per cogliere tutte le sue potenzialità salutari ed estetiche. Soprattutto se abbinate a un soggiorno alle Terme di Comano, assoluto punto di riferimento per la dermatologia italiana. Perché è proprio da questo luogo di benessere e relax che giunge un’eclatante novità: la nuova Acqua Termale Spray, 100% acqua termale pura, confezionata direttamente alla fonte. Minimo impatto ambientale, massima protezione per la pelle.

L’acqua termale di Comano è da sempre nota per le sue innumerevoli proprietà: antinfiammatorie, immunomodulanti, antibatteriche e rigeneranti. In sintesi, grazie alla sua composizione ricca di calcio, magnesio e bicarbonato, è il trattamento naturale ideale per tutti i tipi di pelle. E in virtù del suo microbiota oggetto di numerose ricerche scientifiche che ne confermano l’efficacia terapeutica, essa è in grado di idratare e rinfrescare a fondo la pelle favorendone la rigenerazione.

L’Azienda Consorziale Terme di Comano, di proprietà dei Comuni di Bleggio Superiore, Comano Terme, Fiavè, Dorsino San Lorenzo e Stenico, opera in tre settori. Quello sanitario, con l’ampia proposta di terapie termali a scopo curativo; quello ricettivo, con i servizi di ospitalità, cura e benessere; e quello della cosmesi, con la linea di prodotti a base di acqua termale utilizzati per la cura e la bellezza quotidiana della pelle.

Tutti i percorsi e le esperienze da vivere

Il Grand Hotel Terme di Comano, a pochi chilometri dal Lago di Garda e dalle cime delle Dolomiti di Brenta, vanta numerose proposte di percorsi “Natural Wellness” immersi in un grandioso parco di 14 ettari, scrigno di biodiversità e custodi della preziosa acqua termale. Acqua dagli effetti quasi miracolosi, in quanto diuretica e detossinante. Acqua da bere, da respirare e in cui immergersi. Tra le nuove attività, il Percorso Sensoriale, attivo in tutte le stagioni. Si tratta di un sentiero tra gli alberi da affrontare a piedi nudi lungo una sequenza di undici stazioni sensoriali, (ciascuna delle quali composta da materiali differenti) per ritrovare attenzione e consapevolezza, liberi da ogni vincolo.

Dal Giappone, invece, arriva la pratica del “forest bathing“, che conduce gli ospiti nella magica atmosfera del bosco, per recuperare quel contatto profondo e primordiale che lega alla natura, in un percorso di respirazione e meditazione che alterna esercizi di camminata consapevole, yoga e Qi-Gong. E poi ancora breathwalking, discipline orientali e massaggi con l’impiego degli oli essenziali di montagna per riattivare l’equilibrio mente-corpo. Come quello al cirmolo, riequilibrante delle emozioni e della psiche; quello al pino mugo, che dona vitalità; e il massaggio di coppia all’abete rosso, per riscoprire il piacere di rilassarsi insieme.

E inoltre…

La nuova Thermal Spa, con i suoi 3500 metri quadrati di estensione, ampi spazi immersi nel verde e innumerevoli zone relax, include la piscina esterna semi olimpionica con acqua termale clorata, quella con acqua salina e la nuova piscina panoramica interna con acqua termale dotata di chaise longue idromassaggio, cascata terapeutica e doccia termale nebulizzata purificante. Il tutto contornato da un’offerta enogastronomica di livello. Non potrebbe essere altrimenti. Al ristorante “Il Parco”, infatti, uno dei migliori 20 ristoranti italiani, l’estro dell’executive chef Christian Venturini propone una cucina che reinterpreta i piatti tipici trentini in chiave contemporanea, in nome della qualità, stagionalità dei prodotti, territorialità e con una particolare attenzione alle intolleranze alimentari.

6 Settembre 2021
Commenti

Comments are closed here.

Indietro